Contabilità accrual: nasce il progetto di formazione gratuita per gli Enti pubblici

Deda Value, Università di Pisa, Centro Studi Enti Locali e Asfel insieme per un progetto di ricerca e formazione a supporto dell’adozione della nuova contabilità economico-patrimoniale, che entrerà in vigore dal 2026

Supportare le realtà pubbliche nel delicato passaggio verso la nuova contabilità accrual attraverso momenti gratuiti di alta formazione e di divulgazione con l’intento di promuovere una maggiore consapevolezza sulla riforma in arrivo e favorire una migliore gestione economica e patrimoniale grazie a standard contabili unici per l’intera P.A. È questo l’obiettivo del progetto, avviato con il Convegno dello scorso 26 ottobre 2023 su “La Riforma Accrual e gli impatti su bilanci, contabilità e controlli degli Enti Locali”, tenutosi nell’ateneo pisano, che oggi si evolve in una partnership tra Deda Value, azienda del Gruppo Dedagroup, il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa, Centro Studi Enti Locali e Asfel.

Con questo progetto, cui potranno presto aderire gli Enti e le Amministrazioni pubbliche di tutta Italia, il gruppo di ricerca intende agevolare i soggetti coinvolti nella Riforma, sia nella imminente fase di sperimentazione, in partenza nel 2025, che in quella successiva di prima applicazione, in linea con quanto richiesto dall’Europa con la Direttiva 2011/85/UE e con gli obiettivi fissati dal “Pnrr”.

Tramite attività di ricerca organizzate insieme alle realtà che aderiranno, il progetto mira ad acquisire importanti elementi di conoscenza da presentare al Legislatore per agevolare eventuali correzioni o migliorie da adottare nella Riforma. Tramite webinar, eventi e incontri in presenza pensati per tutte le diverse formulazioni di cui si compone la Pubblica Amministrazione, il gruppo si pone inoltre l’obiettivo di fornire una formazione gratuita di alto profilo sulla contabilità accrual.

Secondo Iacopo Cavallini, Professore associato presso l’Università di Pisa, “oltre alla sperimentazione delle possibili soluzioni tecniche, abbiano ritenuto un impegno necessario la definizione di un progetto formativo capace di supportare le realtà in questo delicato passaggio”.

“L’adozione di principi e standard contabili unici per l’intera P.A. – afferma Nicola Tonveronachi, Amministratore delegato di Centro Studi Enti Locali – può favorire una migliore gestione economica, patrimoniale e finanziaria solo se tale percorso sarà accompagnato da una ridefinizione culturale dell’approccio alla contabilità, pubblica e privata e della sua reale funzione/utilità da parte di tutta la P.A. così come del Comparto Enti Locali”.

Andrea Endrighi, CEO di Deda Value ha aggiunto, “Stiamo costruendo un programma di iniziative che, attraverso la formazione, il confronto e un attento affiancamento, consentiranno agli Enti di affrontare questa transizione con serenità e consapevolezza, cogliendone le opportunità”.

Eugenio Piscino, Presidente di Asfel conclude: “In questo passaggio così significativo siamo vicini agli enti che cambiano, garantendo con i nostri formatori e la capillarità degli approfondimenti tutto il supporto necessario per raggiungere gli obiettivi”.

Per ricevere i prossimi aggiornamenti sul progetto, scrivici!